Consorzio Industriale Provinciale Oristanese

mappa del sito
spacer

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

  News - Consorzio

L'impianto dei rifiuti di Arborea apre le porte agli istituti scolastici di tutta l'Isola
24 ott 12 14:03
Scritto da Ufficio Comunicazione


Impianto dei rifiuti di Arborea. Porte aperte per visite e sopralluoghi, «presto anche per gite scolastiche»
Dopo i sopralluoghi delle commissioni consiliari provinciali Ambiente e Affari Istituzionali, qualche giorno fa ha visitato l’impianto tutto il gruppo consiliare del Comune di Oristano "Noior". E a breve, la struttura ospiterà le scolaresche di tutta l’Isola

L’impianto di Arborea apre le porte anche agli istituti scolastici. Dopo la visita dei vari esponenti di governo locali, soddisfatti della struttura e del suo funzionamento, (l’ultima in ordine temporale quella dei consiglieri comunali del gruppo “Noior", lo stabilimento si prepara ad ospitare gli studenti di tutta la Sardegna.

Gite scolastiche istruttive e dall’elevato potere educativo che consentiranno ai ragazzi di toccare con mano come funziona un impianto dei rifiuti all’avanguardia, quale è quello di Arborea, e di osservare le sue diverse linee di lavorazione, in particolare il trattamento della frazione umida da cui si ricava il compost, fertilizzante prezioso per l’agricoltura.

«L’impianto è aperto a tutti», sottolinea Marcello Siddu, Direttore del Consorzio Industriale Provinciale Oristanese, «è importante che venga visitato, da enti, associazioni, amministrazioni e privati cittadini, perché è una struttura che opera nel territorio, nata con l’obiettivo di far risparmiare le comunità nelle spese per il trasporto e per lo smaltimento dei rifiuti. Ci auguriamo che presto l’impianto possa essere visitato anche dalle scolaresche per sensibilizzare i ragazzi su temi importanti come l’educazione ambientale e il ciclo virtuoso dei rifiuti. Nell’ottica di una gestione dell’impianto trasparente, – conclude Siddu – invitiamo a visitare lo stabilimento per conoscere come funziona e per capire come avvengono i processi di selezione e trattamento dei rifiuti».
 
Anche i consiglieri di “Noior”, Emilio Naitza, Corrado Cocco e Giuseppe Lai, hanno fatto visita (lo scorso lunedì 22 ottobre) al sito di Masangionis.
 
«Siamo rimasti tutti favorevolmente colpiti, – hanno dichiarato i consiglieri – soprattutto dal fatto che sia nella linea di lavorazione del compost sia in quella per il trattamento del secco indifferenziato, non abbiamo mai avvertito alcun odore particolare, né dentro né fuori dai capannoni. Inoltre, ci ha colpito la pulizia imperante in tutto l’impianto e l’efficienza, la razionalità e la funzionalità delle diverse sistemazioni». 

 



Letta 1316 volte


Notizia precedente
Linea adsl nell'area industriale. Ora è più efficiente


Notizia successiva
Bando Internazionalizzazione PMI: attivata la procedura per l'invio telematico delle domande