Consorzio Industriale Provinciale Oristanese

mappa del sito
spacer

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

  News - Consorzio

LA RETE IN FIBRA OTTICA DI NUOVA GENERAZIONE (NGA) ARRIVA NELL’AGGLOMERATO INDUSTRIALE DI ORISTANO
21 apr 15 09:58
Scritto da Segreteria Consorzio


La Regione Autonoma della Sardegna ed il Ministero dello Sviluppo Economico hanno promosso un progetto per la realizzazione di una capillare rete d’accesso in fibra ottica di nuova generazione (NGA) nelle aree di competenza del Consorzio Industriale Provinciale Oristanese.

Il progetto, redatto da “Infratel Italia S.p.A.”- società in-house del MISE e soggetto attuatore dei Piani Banda Larga e Ultra Larga del Governo - è stato approvato dall’Assessorato degli Affari Generali, personale e riforma della R.A.S. lo scorso 9 marzo.

La rete NGA raggiungerà in maniera capillare circa 120 imprese localizzate nell’area industriale di Oristano, con configurazione FTTH – Fiber To The Home, cioè con diramazioni direttamente a bordo lotto, con la posa di circa 6,5 km di cavo.

Il cronoprogramma ufficiale del progetto prevede l’avvio dei lavori per il prossimo mese di Giugno 2015 e la conclusione per il successivo mese di Ottobre.

Il Consorzio, che ha ripetutamente evidenziato le forti carenze dei servizi di telecomunicazione nell’area industriale di Oristano, nei mesi scorsi ha collaborato attivamente con i progettisti del MISE per giungere ad un Piano Tecnico il più aderente possibile alle esigenze del proprio Agglomerato Industriale.

L’auspicio è che vengano ora rispettate le tempistiche previste e, soprattutto, che terminata la posa della infrastruttura, la Regione attivi tempestivamente le procedure per l’affidamento del servizio di gestione della Banda Larga.




Letta 866 volte


Notizia precedente
Sabato 28 febbraio a Palmas Arborea seminario gratuito sulle opportunità di business di Expo 2015 per le imprese sarde


Notizia successiva
Convegno “il ruolo strategico dei Consorzi Industriali Provinciali nella riforma delle autonomie locali”