Consorzio Industriale Provinciale Oristanese

mappa del sito
spacer

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

  News - Consorzio

Invitalia eroga contributi per realizzare piccole imprese in Sardegna. Riaperti i termini per presentare le domande
10 gen 14 14:02
Scritto da Ufficio Comunicazione


OTTANTA MILIONI PER FINANZIARE L’AUTOIMPIEGO E L’AUTOIMPRENDITORIALITÀ
Invitalia prolunga i termini per usufruire delle agevolazioni per realizzare piccole imprese nell'Isola

C’è anche la Sardegna tra le regioni che possono accedere alle agevolazioni finanziarie stanziate da Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa. Per sostenere la realizzazione e l’avvio di piccole imprese, Invitalia ha riaperto i termini per beneficiare di agevolazioni per l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità.

L’AUTOIMPIEGO. Si tratta di misure a sostegno di disoccupati e inoccupati che con l’aiuto di Invitalia possono realizzare e avviare piccole attività imprenditoriali attraverso tre diverse alternative: lavoro autonomo, microimpresa o franchising. Vediamole nel dettaglio.

L’agevolazione relativa al Lavoro autonomo è rivolta a persone fisiche che intendono avviare un’attività di lavoro autonomo in forma di ditta individuale. Gli investimenti previsti per questa categoria ammontano a euro 25.823.

Gli aiuti per realizzare una Microimpresa sono rivolti a soggetti che intendono avviare una piccola attività imprenditoriale in forma di società di persone. Sono escluse da questa tipologia quindi le società cooperative, di capitali, quelle di fatto e con un unico socio. La soglia degli investimenti prevista in questo caso non deve superare i 129.114 euro.

Per realizzare un’attività in franchising è necessario verificare i Franchisor convenzionati con Invitalia (l’elenco e tutte le informazioni su questa tipologia di attività è disponibile nel portale dell’Agenzia). Possono accedere alle agevolazioni le persone fisiche o le società di persone o di capitali di nuova costituzione che vogliono avviare un’attività imprenditoriale in franchising da realizzare con franchisor (ossia il soggetto che possiede direttamente un patrimonio di conoscenze in uno specifico mercato e con riferimento ad uno o più prodotti/servizi) accreditati con Invitalia.

I requisiti. Al momento della presentazione delle domande, per tutte e tre le iniziative, gli interessati (tutti o una parte di essi a seconda della opzione scelta) devono essere maggiorenni, non occupati, residenti nel territorio nazionale e prevedere che tutta l’attività si svolga in Sardegna (sede legale, operativa e amministrativa).

Ma le agevolazioni finanziarie in cosa consistono? Gli aiuti previsti riguardano gli investimenti, la gestione, i servizi di assistenza tecnica e gestionale; sia per gli investimenti che per la gestione è prevista l’erogazione di un contributo a fondo perduto (per gli investimenti anche di un mutuo a tasso agevolato).

Come procedere per partecipare. Gli interessati devono presentare una domanda corredata da un piano di impresa che descriva la validità tecnica, economica e finanziaria del progetto, evidenziando la coerenza tra il profilo del soggetto promotore e l’iniziativa imprenditoriale. È previsto un colloquio per verificare le competenze e le conoscenze necessarie per la realizzazione del progetto presentato.

L’AUTOIMPRENDITORIALITÀ. Questa modalità prevede agevolazioni sotto forma di contributo a fondo perduto e mutuo a tasso agevolato e promuove la creazione di nuove società o l’ampliamento di società già esistenti. È rivolta ai giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Gli investimenti previsti non devono superare i 2,5 milioni di euro. Attraverso questa misura Invitalia finanzia: la produzione di beni e la fornitura di servizi in diversi settori.

Attenzione. Per presentare la domanda di ammissione alle agevolazioni per l’autoimprenditorialità è necessario attendere l’emanazione del Regolamento di Attuazione del Ministero dello Sviluppo Economico, poiché le norme che regolamentano la concessione di questi aiuti sono state modificate. Consigliamo agli interessati di verificare sul portale di Invitalia la pubblicazione dell’avvenuta emanazione del suddetto Regolamento che darà il via libera per la presentazione delle domande attraverso l’apposita modulistica.

Ordine cronologico. Le domande vengono valutate in ordine cronologico di presentazione. È quindi importante inoltrarle il prima possibile non appena verrà resa disponibile la modulistica.

Per ulteriori info: info@invitalia.it oppure contattare il numero azzurro 848.886.886 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.

 




Letta 1962 volte


Notizia precedente
Finanziamenti alle imprese. Bando ISI: l'Inail copre il 65% delle spese per incentivare la sicurezza nei luoghi di lavoro


Notizia successiva
Manutenzione straordinaria area industriale: il 20 gennaio operai al lavoro in sette vie del corpo Nord