Consorzio Industriale Provinciale Oristanese

mappa del sito
spacer

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

  News - Consorzio

Avviata la sperimentazione dell'Arborea Compost nelle aziende agricole locali
20 giu 13 10:57
Scritto da Ufficio Comunicazione


ARBOREA COMPOST. AVVIATA LA SPERIMENTAZIONE NELLE AZIENDE AGRICOLE
Le prime prove di campo del fertilizzante di qualità sono state effettuate su campi di mais, vigneti e coltivazioni in serra

Hanno preso il via le prove di campo per testare direttamente nelle aziende agricole l’Arborea Compost, il fertilizzante di qualità prodotto nell’impianto dei rifiuti di Arborea.

Come promesso in occasione del convegno sull’utilizzo dell’ammendante organizzato dal Cipor lo scorso 10 maggio ad Arborea, l’Ente consortile con l’impresa Intercantieri Vittadello che gestisce lo stabilimento RSU e l’Agenzia Laore Sardegna hanno avviato la sperimentazione nelle realtà agricole locali per dimostrare i benefici del prodotto ricavato dalla trasformazione dell’umido organico sui terreni agrari.

Il primo test è stato effettuato nelle coltivazioni di mais dell’azienda Cenghialta di Arborea. Su un ettaro di terreno sono state sparse circa 40 tonnellate del fertilizzante dell’impianto di Masangionis. Seguiranno ulteriori prove per testare il compost (non come fertilizzante ma con la funzione di pacciamatura) su un vigneto di 30 ettari, e infine ad Arcidano su coltivazioni di melone in serra.

Per i risultati bisognerà attendere qualche mese. «Le rese produttive del mais si potranno verificare a settembre durante la fase di raccolta», spiega l’agronomo Alberto Manca, referente territoriale dell’Agenzia Laore Sardegna che sta seguendo le analisi dei terreni e la risposta al trattamento con l’Arborea compost.

Per eseguire le operazioni di spandimento dell’ammendante naturale e pianificare la campagna di sperimentazione l’Agenzia Laore ha sottoscritto un protocollo di Intesa con il Cipor e la società Intercantieri Vittadello.

«Il prodotto in base alle analisi chimiche e fisiche dei suoli trattati risulta efficace e siamo fiduciosi sugli effetti benefici della sua applicazione nelle diverse specie agrarie», commenta Manca e aggiunge: «Questa collaborazione con il Consorzio e la Vittadello è sicuramente un’iniziativa interessante e proficua».

 




Letta 1289 volte


Notizia precedente
Bando area di crisi. Venerdì incontro con gli imprenditori per chiarire come si partecipa


Notizia successiva
Bando per l'Area di crisi: il Consorzio supporterà le imprese